Altre fontane alla spina in Umbria; risparmiate circa 2 milioni di bottiglie

acqua spinaLa disponibilità di acqua potabile sta diventando una diffusa emergenza ambientale legata ai problemi di inquinamento dovuto all'utilizzo di bottiglie di plastica che unitamente al trasporto delle acque minerali contribuisce enormemente all'emissione di CO2 in atmosfera.

 

La città di Amelia (TR) è la nona città umbra ad installare un distributore di acqua sfusa.  «Grazie alla nuova fontanella da oggi – ha detto l’assessore regionale Silvano Rometti – anche i cittadini di Amelia, come già avviene in altri otto città umbre, avranno la possibilità di rifornirsi di acqua potabile portando da casa le proprie bottiglie da ricaricare al costo di cinque centesimi per ogni litro e mezzo di acqua. Un costo simbolico questo, per invitare i cittadini ad un utilizzo consapevole di un bene pubblico».

L'assessore ha inoltre ricordato che ad oggi sono stati erogati 3.899.120 litri di acqua sfusa, con un risparmio di 2.599.411 bottiglie. I cittadini dell’Umbria hanno l’opportunità di acquistare sfuso, anche latte e detersivo. Ha infine evidenziato come i distributori alla spina rappresentino una buona pratica a disposizione di tutti i cittadini che, con semplici azioni, possono raggiungere importanti risultati. Infatti il riutilizzo degli imballaggi, oltre ad evitare la produzione di rifiuti, consente di ridurre gli inevitabili impatti ambientali che gli stessi determinano.

 

 
Share |

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione accetto la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information